iniziative a favore del territorio

Adult Education Centre of Biella, People’s University, Volkshochschule, Université Populaire, Universidad Popular

Le iniziative dell’Università Popolare Biellese per l’educazione continua, prese a favore dei beni culturali e artistici presenti sul territorio, non possono essere di natura economica. Le iniziative sono invece caratterizzate da una partecipazione attiva, con l’obiettivo di contribuire alla sensibilizzazione e, attraverso questa, alla ricerca di fondi per eventuali restauri. La partecipazione vede “in prima linea” la direzione di UPBeduca, i docenti e, in alcuni casi, gli allievi dei corsi-laboratorio.

L’organo Giovanni Bruna 1795 ca della Chiesa della SS. Trinità e di S. Carlo a Tavigliano, restauro 2002-2007

Il 14 dicembre 2002, Alberto Galazzo tenne una serata di “sensibilizzazione” su un’opera significativa dell’organaro miaglianese Giovanni Bruna che collocò un organo nella Chiesa Conventuale di San Pietro in Biella intorno al 1795, trasferito di lì a pochi anni nell’attuale sito. Nel corso della serata UPBeduca (come Università Popolare Subalpina) si assunse l’impegno di mettere all’opera il Laboratorio di Ricerca Storico-Musicale per effettuare una ricerca d’archivio per scrivere la storia dello strumento e la vita socio-musicale di Tavigliano.

Nella stessa epoca nacque un Comitato Pro Organo, formato da tutte le forze del paese, che si fece carico di cercare i fondi per il restauro (più di 100.000 euro compresa la cassa e la cantoria).

Esattamente a un anno di distanza, il 7 dicembre 2003, il Laboratorio presentava il volume Fonti musicali nel Biellese: organo e musica a Tavigliano, sesto della collana I quaderni dell’UPS.

Grazie a queste iniziative e, soprattutto, all’impegno del Comitato, all’inizio del 2005 sono iniziati i restauri (assegnati a Italo Marzi per l’organo e a Daniela Pezzolato per la cassa e la cantoria) che si sono conclusi nel 2007: infatti, il restauro è stato presentato alla comunità il 15 dicembre 2007 e il concerto d’inagurazione è stato programmato per il 25 maggio. In tale occasione UPBeduca ha presentato l’appendice di 20 pp. alla ricerca del 2003, dal titolo Fonti musicali nel Biellese: Tavigliano, l’organo restaurato (=I quaderni di UPBeduca, 8)

L’organo Amedeo Ramasco 1858 della Chiesa di S. Lorenzo a Ponderano, restauro 2004-2008

L’organo di Ponderano è opera pregevole dell’organaro saglianese Amedeo Ramasco, collocata nel 1858 in sostituzione di un altrettano pregevole strumento risalente alla prima metà del Settecento e uscito dalla fucina dei Ramasco Fagnani. Negli anni Quaranta del secolo scorso ha subito un intervento che ne ha modificato profondamente l’assetto ma che, con un restauro appropriato, è reversibile.

UPBeduca ha partecipato all’iniziativa con una serata di sensibilizzazione nel 2004 tenuta da Alberto Galazzo e con un concerto “di richiamo” nel maggio 2005 (Eleonora Perolini arpa e Alberto Galazzo armonio, con la partecipazione della Cantoria Parrocchiale di Massazza) e un altro ancora nel settembre del 2006 (Bianca Sconfienza soprano, Eleonora Perolini arpa, Alberto Galazzo armonio).

In parallelo è sorto un Comitato Pro Organo, formato da forze del paese, che sta raccogliendo i fondi per il restauro dal costo di circa 85.000 euro e affidato all’organaro bernese Thomas Waelti.

UPBeduca, per tenere desta l’attenzione, ha incluso nel calendario del 2005-2006 una foto dell’organo di Ponderano. La foto è “posizionata” nell’utimo quadrimestre del 2006: un auspicio, affinché la scelta potesse coincidere con l’inizio dei restauri.

Terminati i lavoro nel 2008, è stato programmato il seguente calendario: 31 maggio 2008, serata di presentazione dei restauri (Alberto Galazzo relatore, Jean-Marc Pittet organo, elementi della cantoria Parrocchiale di Masssazza e del Coro-Laboratorio di UPBeduca); 28 giugno 2008, benedizione dello strumento impartita dal vescovo di Biella Mons. Gabriele Mana; 13 settembre 2008, concerto inaugurale.

Il calendario 2005-2006 di UPBeduca

Il calendario 2005-2006 non è solamente operazione "di immagine". Infatti è interamente dedicato alla scoperta, o riscoperta, di alcuni angoli od opere artistiche presenti sul territorio.

L'immagine di copertina è quella scelta per la linea editoriale 2005-2006 di UPBeduca: il Brich di Zumaglia, vestito di atipici colori autunnali. I singoli mesi colgono altri aspetti: uno smalto di Limoges del XIII sec. conservato nella Basilica di San Sebastiano a Biella, oggetto dello studio in partenariato con Limoges (settembre 2005), il Tempio Valdese di Piedicavallo, per ricordare il centodecimo anniversario di fondazione (ottobre 2005), la piana di San Secondo di Magnano (novembre 2005), le Alpi biellesi viste da Montesinaro (dicembre 2005 e gennaio 2006), l'interno del Palazzo dei Principi Ferrero Fieschi di Masserano (febbraio 2006), il Torrente Cervo a Castelletto Cervo (marzo 2006), baite in Val Sessera (aprile 2006), i calanchi della baraggia candelese (maggio 2006), le "montonate" del Monte Camino (giugno 2006), un particolare del Ricetto di Candelo (luglio 2006), tramonto sul Monte Mucrone (agosto 2006), l'organo di Ponderano (settembre-ottobre-novembre-dicembre 2006). Le foto sono di Nedi Bardone, Ferruccio Cossutta, Fabrizio Lava e Franco Ruffa. Il calendario è disponibile solo per i soci a partire dal 25 luglio 2005.

Il calendario 2006-2007 di UPBeduca

Il calendario 2006-2007, come quello che lo ha preceduto, non è solamente operazione "di immagine".

L'immagine di copertina è quella scelta per la linea editoriale 2006-2007 di UPBeduca: la fioritura dei rododendri nell’Oasi Zegna. Il calendario si apre (settembre 2006) con una foto antica, di inizio Novecento, che ritrae la via principale di Piedicavallo, nella quale è situato l’Albergo Rosa Bianca la cui licenza fu rilasciata a Pietro Peraldo il 1 ottobre 1856. I centocinquant’anni di questo esercizio turistico biellese offrono lo spunto per una calendario dedicato a questo argomento per il quale abbiamo coinvolto l’Amministrazione Provinciale che attraverso il suo simbolo Biella Turismo promuove tutti i giorni questa nuova e importante realtà economica del nostro territorio e per illustrarlo, sinteticamente, abbiamo scelto alcuni angoli di forte richiamo.

Negli altri mesi: foto aerea di Masserano (ottobre 2006), foto aerea di Massazza (novembre 2006), la conca di Oropa e il Monte Mucrone (dicembre 2006 e gennaio 2007), il cuore della Valle del Cervo (febbraio 2007), il Parco della Bessa (marzo 2007), San Vincenzo di Mottalciata (aprile 2007), “Candelo in fiore” (maggio 2007), temporale e arcobaleno a Biella (giugno 2007), il Parco della Burcina (luglio 2007), la Baraggia Candelese (agosto 2007), veduta aerea di Verdobbio di Sordevolo (settembre-ottobre-novembre-dicembre 2006). Le foto sono di Fabrizio Lava. Il calendario è disponibile solo per i soci a partire dal 29 agosto 2006.

Il calendario 2007-2008 di UPBeduca

Le immagini pubblicate sono riferite a “I frutti della terra”, inziativa riservata agli iscritti e ai docenti con la quale UPBeduca ha deciso di commentare il calendario 2007-2008 e di illustrare angoli noti e meno noti del Biellese e del Vercellese occidentale. Gli “scatti” sono dei soci che hanno colto l’invito di ritrarre alcuni angoli del territorio su cui UPBeduca opera; a questi si aggiungono quelli di Fabrizio Lava che, fin dalla prima uscita, cura l’edizione del calendario.

In copertina: Fabrizio Lava, Alberi in Valsessera. All’interno: settembre 2007, Fabrizio Lava, Grappoli a Roppolo; ottobre 2007, Adriana Givone, Autunno; novembre 2007, Frabrizio Lava, Chioma; dicembre 2007, Carola Sagliaschi, Cachi in festa ad annunciare l’inverno; gennaio 2008, Fabrizio Lava, Alberi sotto la neve in Valle Cervo; febbraio 2008, Fabrizio Lava, Arbusti e licheni nel ghiaccio; marzo 2008, Roberto Rognone, Peschi a Borgo d’Ale; aprile 2008, Fabrizio Lava, Ciliegio selvatico; maggio 2008, Fabrizio Lava, Sottobosco nella Bessa; giugno 2008, Alfredo Minervini, Spighe; luglio 2008, Alfredo Minervini, Campi di mais e di grano; agosto 2008, Fabrizio Lava, Risaie; settembre-ottoobre-novembre-dicembre 2008, Fabrizio Lava, Bosco.

ultimo aggiornamento di questa pagina: domenica 27 maggio 2012