Corsi ● Minicorsi ● Workshop
Università Popolare Biellese            

 

i bilanci

Adult Education Centre of Biella, People’s University, Volkshochschule, Université Populaire, Universidad Popular

Bilanci di esercizio approvati dall’Assemblea dei Soci

dati espressi in Euro

2017-2018

2016-2017

2015-2016

2014-2015

Stato Patrimoniale

attività

passività

attività

passività

attività

passività

attività

passività

Attività

 

 

 

 

 

 

 

 

Immobili

363.000,00

 

363.000,00

 

363.000,00

 

363.000,00

 

Migliorie Immobili

192.000,00

 

192.000,00

 

192.000,00

 

192.000,00

 

Altre immobilizzazioni e oneri pluriennali

41.835,03

 

27.885,62

 

11.049,36

 

5.000,00

 

Crediti

64.091,60

 

33.244,50

 

46.544,46

 

51.162,52

 

Crediti fiscali

 

 

9.950,96

 

10.515,80

 

0

 

Disponibilità Liquide

28.383,36

 

35.308,01

 

75.606,38

 

58.725,14

 

Risconti/Ratei attivi

47.219,93

 

14.765,41

 

17.004,00

 

0

 

Pagamenti anticipati per corsi esercizio succ.

 

 

14.244,61

 

25.542,88

 

23.052,49

 

Passività

 

 

 

 

 

 

 

 

Debiti verso banche per mutui

 

245.839,12

 

275.166,40

 

292.131,63

 

316.092,63

Fondo trattamento fine rapporto dipendenti

 

6.744,94

 

4.012,02

 

1.483,24

 

0

Fondi di Ammortamento

 

273.658,33

 

258.363,62

 

227.733,36

 

207.890,00

Debiti verso l' Erario e Enti Previdenziali

 

21.144,20

 

8.586,68

 

22.646,30

 

15.645,87

Fornitori, debiti diversi e fondi prudenziali

 

114.052,54

 

105.593,46

 

145.777,77

 

112.394,14

Ratei e Risconti Passivi

 

66.538,02

 

16.623,86

 

13.575,00

 

20.895,00

Fondo imposte e tasse

 

10.703,00

 

9.778,00

 

10.024,00

 

0

Anticipi ricevuti per corsi esercizio succ.

 

 

 

16.754,80

 

29.955,00

 

25.750,00

Perdita d'esercizio

2.150,23

 

4.479,73

 

2.063,42

 

5.727,49

 

Totali

738.680,15

738.680,15

694.878,84

694.878,84

743.326,30

743.326,30

698.667,64

698.667,64

Conto economico

costi

ricavi

costi

ricavi

costi

ricavi

costi

ricavi

Ricavi

 

 

 

 

 

 

 

 

Contributi Frequenza

 

348.228,65

 

334.869,50

 

349.873,50

 

341.727,95

Resi su Iscrizioni

 

-5.901,50

 

-6.610,00

 

-9.175,00

 

-10.381,00

Quote Iscrizioni nette

 

342.327,15

 

328.259,50

 

340.698,50

 

331.346,95

Quote Associative

 

72.340,00

 

75.950,00

 

78.650,00

 

79.025,00

Contributi da Regione Piemonte ed Enti diversi

 

90.140,00

 

39.592,83

 

47.228,18

 

61.457,40

Contributi Diversi

 

200,00

 

2.996,00

 

3.381,00

 

4.121,00

Ricavi Att. Cult. Escursioni

 

28.976,80

 

38.670,00

 

37.874,00

 

14.791,70

Ricavi Prestazioni Diverse

 

37.612,38

 

14.162,83

 

11.083,01

 

4.477,25

Sopravvenienze Attive

 

146,78

 

16.063,74

 

5.251,57

 

5.515,98

Copertura Perdite Precedenti

 

-4.479,73

 

-2.063,42

 

-5.727,49

 

-6.906,72

Costi

 

 

 

 

 

 

 

 

Compensi Personale Operativo

287.653,06

 

302.879,51

 

302.942,29

 

306.692,67

 

Affitto Sedi / Spese Condominiali

29.999,86

 

21.037,98

 

21.311,76

 

20.745,15

 

Interessi Passivi Mutui

6.622,52

 

7.680,18

 

7.081,67

 

8.543,72

 

Materiale Didattico

12.392,79

 

10.139,12

 

8.920,17

 

8.407,00

 

Spese Viaggi Gite Culturali

33.734,61

 

34.888,87

 

31.680,19

 

5.799,91

 

Cancelleria

4.327,73

 

6.317,31

 

6.240,50

 

7.083,80

 

Stampe Guide Ai Corsi calendari ecc

21.632,00

 

17.175,60

 

17.004,00

 

17.960,00

 

Edizioni  e Pubblicazioni

 

 

6.780,50

 

6.032,00

 

5.304,00

 

Postali

43,13

 

127,95

 

68,1

 

394,16

 

Telefoniche

2.088,79

 

1.577,49

 

1.711,54

 

1.853,16

 

Energia Elettrica e riscaldamento

7.331,68

 

5.426,80

 

7.484,45

 

6.910,99

 

Pubblicità e affissioni

24.175,59

 

1.206,51

 

10.978,79

 

8.683,35

 

Canoni di assistenza

6.502,34

 

2.851,28

 

1.711,51

 

2.505,43

 

Consulenze

29.906,76

 

8.751,64

 

7.033,25

 

5.509,21

 

Viaggi di studio e trasferte

5.560,96

 

6.146,86

 

6.446,14

 

7.524,27

 

Assicurazioni

5.971,34

 

6.904,31

 

6.371,70

 

6.355,00

 

Spese di rappresentanza

759,00

 

1.751,89

 

1.867,54

 

1.242,80

 

Manifestazioni varie

8.689,47

 

1.491,92

 

2.044,47

 

2.445,75

 

Spese bancarie

2.581,57

 

3.531,56

 

3.734,82

 

4.344,13

 

Commissioni su voucher

0

 

1,7

 

20,57

 

0

 

Giornali e riviste

873,3

 

908,5

 

889,9

 

950,9

 

Manutenzioni

19.051,49

 

12.503,57

 

13.884,94

 

9.406,49

 

Spese diverse

4.645,11

 

1.500,82

 

994,46

 

1.976,34

 

Sopravvenienze passive

1572,09

 

300,23

 

2.469,59

 

5.573,85

 

Servizi didattici accessori

5.601,40

 

2.721,61

 

5.915,89

 

8.479,13

 

Spese relative al Museo del Territorio

 

 

0

 

2.571,12

 

3.540,77

 

Ammortamenti

15.294,71

 

26.503,44

 

19.843,36

 

28.739,29

 

Accantonamento per spese future già deliberati

7.000,00

 

0

 

4.126,82

 

0

 

Accantonamenti per rischi diversi

13.348,00

 

16.375,00

 

7.515,00

 

0

 

Imposte E Tasse

12.054,31

 

10.629,06

 

11.605,65

 

12.584,78

 

Perdita di Esercizio

 

2.150,23

 

4.479,73

 

2.063,42

 

5.727,49

TOTALE a pareggio

569.413,61

569.413,61

518.111,21

518.111,21

520.502,19

520.502,19

499.556,05

499.556,05

Bilancio al 30 giugno 2018 approvato dall’Assemblea del 21 settembre 2018,
ospitata nel Salone d’onore di Palazzo Ferrero, Biella Piazzo,
relazioni allegate

Relazione del Presidente

In un’ottica di crescita del progetto Miscele Culturali, progetto di gestione di Palazzo Ferrero che ci vede coinvolti in prima persona insieme ad altri soggetti biellesi che operano sul territorio è nato nel corso dei primi mesi del 2018 il coinvolgimento anche di Palazzo Gromo Losa e Palazzo La Marmora dentro ad un unico contenitore che è stato chiamato Polo Culturale Biella Piazzo. L’idea progettuale nasce a seguito del bando che UPBeduca in qualità di capofila, ha vinto con la Compagnia di San Paolo, un bando dicevo molto importante perché prevede un finanziamento a sostegno di impegnative manifestazioni culturali per il biennio 2018-2019 sul Piazzo appunto. UPBeduca si tiene quindi sulla sua strada, essere un’Associazione di Promozione Sociale che crede nella cultura come benessere che riguarda la persona e la collettività perché un sistema è fatto di individui consapevoli, consapevolezza che cerchiamo di mantenere con la nostra attività. In quest’ottica nel 2018-2019 nasceranno iniziative a supporto di Miscele Culturali e di Ri(e)voluzioni cioè il corso dei Volontari per la cultura col titolo “Uno sguardo sul territorio” con lo scopo di formare volontari che affiancheranno le nostre attività ma adeguatamente formati per l’accoglienza con interessi che vanno dalla cultura generale a quella territoriale fino alle lingue. Già questo anno passato sono state decentrati a Palazzo Ferrero alcuni corsi tenuti in ore diurne, come quelli dell’area tematica “Salute e Benessere”, corsi come Yoga, Ginnastica dolce e temi similari. Per l’area tematica “Arte, Musica, Spettacolo” i laboratori teatrali, per l’area tematica “Teoria e pratica di...” i laboratori di taglio e cucito, che nel corso del nuovo anno scolastico hanno trovato ancora più accoglienza a palazzo Ferrero. Anche gli open day “mirati” troveranno a settembre cornice qui al Piazzo. Ancora qui verranno inserite le conferenze pomeridiane del lunedì. Ulteriori progetti andati a bando, in questo caso dal Ministero del Lavoro, sono il progetto nazionale “Università di Strada”, di cui è capofila la nostra federazione UNIEDA (della quale UPBeduca ha la vicepresidenza), destinato a iniziative di rilevanza nazionale (sono coinvolte venti regioni e circa trenta città italiane ) e che ha tra i principali obiettivi l’inclusione sociale l’nformazione/formazione soprattutto rivolta alle categorie più indifese.

Di rilievo anche il progetto “Ti RI-racconto una storia” (che si collega a “Università di Strada”) e, in senso più lato, la collaborazione con AIMA di Villa Boffo su temi molto vicini ahimè a tutti.

Celebriamo inoltre la nascita di una nuova area tematica “Benessere scolastico - UPBeduca Iunior 2.0” che crediamo possa essere un passaggio necessario verso l’attenzione a nuovi fruitori di UPBeduca. Alcuni corsi di quest’area, destinati agli insegnanti, sono stati approvati dal MIUR.

Tante inoltre sono le formalizzazioni sul tema dell’alternanza Scuola lavoro: con il Liceo Artistico di Biella, con l’Istituto Bona e con l’ITIS di Biella che si è concretizzata anche nelle esposizioni recenti come “Muoversi con Leggerezza” e “#ilcalciodeicampioni” su a Palazzo Ferrero e che continuerà con “Selvatica”, “Il Viaggio” e le iniziative legate al progetto “Università di Strada”.

Considero infine doveroso ringraziare tutti coloro che perseguono gli obiettivi dell’Associazione:

          i frequentatori, a qualsiasi titolo, di UPBeduca perché con la loro volontà di apprendere sottoscrivono la nostra “fede”;

          gli organi associativi istituzionali;

          la struttura dell’associazione che - tramite lo staff, la segreteria, i docenti (con l’impegno e la passione didattica), i volontari (col loro insostituibile contributo), i “gruppi di interesse” (RiCircolo, Centro Universitario Teatrale, Laboratori Musicali, Amici del Museo del Territorio) - rende possibile la realizzazione dei corsi, delle conferenze, delle escursioni e delle altre iniziative culturali.

E quanti ne sostengono l’impegno:

          la Compagnia di San Paolo

          la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella;

          la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino;

          la Regione Piemonte;

          il personale della Provincia di Biella;

          la Città di Biella per la collaborazione posta in atto su alcune iniziative;

          le Istituzioni, gli Enti, le Amministrazioni e le Associazioni che ospitano le nostre attività o che collaborano con noi, anche attraverso altre forme, per la realizzazione dei progetti didattici e culturali.

Ringrazio inoltre l’Associazione Fotoclub Biella che ha concesso l’uso delle fotografie dei suoi soci per illustrare il nostro Calendario 2018-2019 con un tema che ci è sempre più caro: il passaggio naturale e tradizionale biellese.

Biella, 3 settembre 2018

[f.to in orig.] Fabrizio Lava, presidente

Relazione del Direttore Generale

Nonostante il momento difficile che viviamo, l’Anno Accademico 2017-2018 si è concluso in termini onorevolmente positivi, con un numero di iscrizioni soddisfacente, anche se (facendo onore alla nostra missione di Associazione di Promozione Sociale) abbiamo attivato una certa quantità di corsi “sotto numero”, grazie al concorso e alla disponibilità di alcuni docenti che in questi casi hanno adeguato il percepito all’introitato.

I soci sono stati 3.130.

Il totale di frequenze è di poco inferiore all’anno precedente, e cioè pari a 5.303 (426 in più sull’anno scorso, 148 in meno su 2 anno, 305 in meno su 3 anni, 485 in meno su 4 anni). La crescita delle frequenze non è ancora da considerarsi stabile dopo il calo di anni, ancorché non preoccupante perché in parte è imputabile all’operazione di restyling effettuata nel 2015-2016, ossia di prolungamento dei corsi dell’Area Tematica Salute e benessere e soppressione dei mini-corsi maggio-giugno nella stessa area.

L’età media è leggermente aumentata attestandosi su 46,80 anni (46,16, il precedente, 45,48 il secondo precedente, 43,34 il terzo precedente). Mentre rimando alle statistiche per una verifica di come si sono mossi i segmenti (http://www.upbeduca.it/ statistiche.htm), sottolineo la sostanziale tenuta del segmento «fino a 18 anni» grazie anche alle attività non previste nella guida e attivate con la Pubblica Amministrazione. Rinnovo l’auspicio degli scorsi anni, ossia che il dato si traduca nella speranza di un futuro della popolazione di UPBeduca e ci consenta di veramente motivare le persone a partecipare all’apprendimento durante tutto l’arco della vita, partendo fin dalle più tenere età.

Questi “numeri” ci hanno consentito di attivare 413 corsi, di cui alcuni con le caratteristiche numeriche già citate. I corsi sono distribuiti tematicamente in maniera simile a quella degli anni passati. Sul numero, in calo di 16 rispetto a 2015-2016, influisce il nuovo meccanismo temporale assegnato all’Area Tematica Salute e Benessere.

Le ore erogate, complessivamente tra corsi e conferenze, sono state 10.356.

Per quanto concerne la distribuzione territoriale non vi è nulla di particolare da sottolineare se non la capillarità con la quale UPBeduca continua a raggiungere e interessare i cittadini di ogni località del territorio.

Oltre a ciò vanno sottolineati i dati positivi che riguardano alcune località e che vanno attribuiti a specifiche esigenze manifestate dalle comunità stesse in corso d’Anno Accademico e dalla risposta positiva che UPBeduca ha saputo, puntualmente e tempestivamente, dare.

Nell’ambito dell’«informale» va registrata la presenza costante di UPBeduca alle iniziative prese da e con terzi sul territorio (manifestazioni culturali, turistiche, ecc.). Tale presenza è stata assicurata dal:

-         Laboratorio di Ricerca Storico-Musicale: concerti, conferenze e Festa Europea della Musica (quest’ultima, alla dodicesima edizione, ha visto il passaggio di timone all’Assesorato alla cultura della Città di Biella, mentre prosefue in autonomia la collaborazione con alcune realtà del territorio); come negli scorsi anni, il concerto “di punta” è stato tenuto dagli insiemi vocali-strumentali del laboratorio stesso, con la partecipazione di circa 40 persone tra docenti e allievi. Lo stesso laboratorio ha dato vita con successo alla seconda edizione di MusicArte, ossia arte e musica in simbiosi nelle sale del Museo del Territorio, incontri aperti all’intera popolazione.

-         Centro Universitario Teatrale “Teatro a domicilio”: numerose attività laboratoriali, l’iniziativa Invito a teatro, la partecipazione allo spettacxolo di varietà Annita e Fred.

-         Ri-Circolo, gruppo artistico di UPBeduca: collettive tenute nella sede di Biella e in altre località (Roasio) e organizzazione delle mostre laboratoriali di fine Anno Accademico.

-         Amici del Museo del Territorio, gruppo d’interesse che affianca l’attività didattica del Museo del Territorio Biellese.

Inoltre, un buon posto tengono “L’incontro del pometiggio” e le escursioni. Il pubblico continua a essere interessato e dimostra sempre più capacità di scelta temi/relatori.

Biella, 3 settembre 2018

[f.to in orig.] Alberto Galazzo, direttore generale e consigliere delegato

Allegati ved. http://www.upbeduca.it/statistiche.htm,

Relazione del Tesoriere

Fatti di rilievo avvenuti nel periodo 1 luglio 2017 – 30 giugno 2018

1.       Riforma del Terzo Settore:

Negli ultimi mesi la Riforma del Terzo Settore ha fatto molti passi avanti. Le ultime, in ordine di tempo, sono state le approvazioni dei decreti correttivi dell’impresa sociale e del Codice del terzo settore. In agosto poi il Governo, ascoltando le richieste delle organizzazioni, ha provveduto a prorogare da 18 a 24 mesi il termine per adeguare gli statuti degli enti al nuovo quadro normativo. Tuttavia, rimane ancora molto da fare. Alcuni provvedimenti cardine della Riforma, li dovremmo già vedere nella prossima Legge di Stabilità, soprattutto quelli riguardanti la parte delle norme fiscali. È necessario un completamento del quadro normativo su questi aspetti, e anche su altri provvedimenti in attesa di essere emanati, per poter utilizzare al meglio la proroga ottenuta nel correttivo per gli adeguamenti statutari, fissata appunto ad agosto 2019.

Su tale fronte pertanto, siamo in attesa che la Riforma venga completata e che il Governo fornisca le indicazioni di dettaglio per poter procedere ad una attenta ed accurata valutazione degli interventi che UPBeduca sarà chiamata a effettuare.

2.     Fiscalità:

Si ricorda che dal 1 luglio 2016 si è optato per il regime della Legge 398/91 con semplificazioni e forfetizzazioni in termini di IVA e imposte dirette. Siamo in attesa di conoscere nel dettaglio la riforma del Terzo settore, in funzione della quale, UPBeduca potrebbe essere costretta ad uscire da tale regime fiscale, già dal prossimo esercizio 2019/2020.

3.     Progetto “Palazzo Ferrero – Miscele Culturali “

L’Associazione Temporanea di Scopo (A.T.S) “Palazzo Ferrero – Miscele Culturali”, di cui UPBeduca è capofila, è entrata nel pieno della propria funzionalità. A cadenze ravvicinate si susseguono varie iniziative contribuendo così allo sviluppo del Polo Culturale del Piazzo. Per la dovuta prudenza riguardo alle stime dei costi da sostenere e la possibilità di sfasamenti temporali nella chiusura dei bilanci degli altri partner (anno solare/scavalco d’anno) si è provveduto ad un accantonamento ai fondi rischi.

4.     Progetto “Ri(e)voluzioni Culturali”

Intesa San Paolo è il principale finanziatore del progetto partito a fine 2017 e che si concluderà nei primi mesi del 2020. Ha stanziato 250.000 euro a sostegno di un gruppo di associazioni che, ancora una volta, vede UPBeduca capofila. Il progetto entrerà nel vivo nel primo semestre del 2019 in occasione della mostra su Sebastiano Ferrero. Le associazioni coinvolte, in misura diversa, hanno l’onere di partecipare economicamente in co-finanziamento. Per tale motivo e ancora una volta per dovuta prudenza riguardo le stime dei costi da sostenere e la possibilità di sfasamenti temporali nella chiusura dei bilanci degli altri partner, si è provveduto ad un accantonamento ai fondi rischi.

5.     Politica Commerciale:

a.     Prosegue la politica del Consiglio di Amministrazione dell’Università di fornire servizi ad aziende / enti non soci. L’intento è quello di continuare a svolgere anche “attività commerciale” con l’ambizione di cercare nuove opportunità ovviamente nei limiti e nel rispetto delle leggi vigenti.

Illustrazione delle principali voci di Bilancio

STATO PATRIMONIALE

Immobilizzazioni

Per quanto riguarda i Fabbricati, come già deliberato dal Consiglio di Amministrazione a suo tempo, è stata applicata un’aliquota di ammortamento del 3,8% così come negli ultimi due esercizi passati. L’obiettivo è quello di annullare il valore contabile dell’immobile in corrispondenza della scadenza del relativo muto ipotecario, prevista nel 2026.

Le “Migliorie Fabbricati”, “Hardware” e “Software” risultavano già totalmente ammortizzati a chiusura dell’esercizio scorso.

“Mobili e Arredi” e “Impianti e macchinari” sono stati ammortizzati applicando gli stessi coefficienti di ammortamento degli esercizi scorsi.

Si rileva invece un sostanziale incremento delle “Immobilizzazioni Finanziare” dovute ad un ritardo, oltre i normali termini, nell’erogazione dei contributi della Regione Piemonte.

Nello specchietto sottostante è evidenziato il valore netto di bilancio delle immobilizzazioni materiali e immateriali con riferimento agli ultimi tre anni.

 

2017-2018

2016-2017

2015-2016

Immobilizzazioni

596.835

582.886

566.049

Fondi di ammortamento

273.659

258.364

227.733

Valore netto di Bilancio

323.176

324.522

338.316

Crediti

Le voci principali sono costituite da:

·         Crediti Commerciali per € 4.450 di cui € 4.200 incassati dopo la chiusura del bilancio e € 250 per fatture emesse nell’esercizio successivo.

·         Crediti Istituzionali per € 10.911 di cui € 10.575 nei confronti dei Comuni di Verrone e Cerrione, per altro incassati dopo la chiusura del bilancio.

·         Crediti Diversi per € 5.000 nei confronti della compagnia di assicurazione a saldo copertura danni generati dalla caduta del pino adiacente al fabbricato. Anche tali crediti risultano incassati dopo la chiusura del bilancio.

Disponibilità liquide

Sono costituite dai saldi attivi dei conti correnti detenuti con le banche con cui l’Associazione lavora oltre alla giacenza di cassa contanti e marche da bollo.

Anche per l’esercizio 17/18, così come per il precedente, si è provveduto a saldare i docenti e il personale dipendente entro il 30/06, mentre negli anni precedenti ciò è avvenuto nei primi giorni del mese di luglio. Il progetto Ri(e)voluzioni poi, ha richiesto un’anticipazione di alcune spese rendicontate e rimborsate da Intesa San Paolo dopo la chiusura del bilancio.

Si osservi nel passivo la voce relativa ai “Debiti a breve termine”. Anche nell’esercizio 17/18 si è provveduto a saldare le posizioni debitorie entro i termini di scadenza.

Fondo trattamento di fine rapporto

Il Fondo rappresenta il credito vantato dai dipendenti per il Trattamento di Fine Rapporto aggiornato e rivalutato al 30 giugno 2018.

Fondi di ammortamento

Vedasi quanto illustrato alla voce Immobilizzazioni.

Fondi per Rischi e Oneri

·         Il “Fondo Imposte” sarà interamente utilizzato nell’esercizio 2018/19.

·         Il “Fondo per Rischi Diversi” raccoglie accantonamenti effettuati negli esercizi precedenti e non ancora utilizzati.

·         Il “Fondo Accantonamento Compensi Docenti” scaturisce da un accantonamento effettuato nell’esercizio per il fisiologico ritardo con cui gli insegnanti rendicontano le lezioni per un totale di € 7.000 e pertanto liquidabili oltre la chiusura del bilancio.

·         Il “Fondo Progetto Ri(e)voluzioni” è stato costituito nell’esercizio 17/18 per le motivazioni indicate al punto 4 della relazione iniziale.

·         Il “Fondo Palazzo Ferrero” è stato incrementato a fronte dei maggiori costi di gestione che l’accordo con il Comune di Biella implicherà per gli anni 2018 e 2019 (vedasi motivazioni indicati al punto 4 della relazione iniziale).

Debiti a Lungo termine

I mutui ipotecari sono iscritti al debito residuo in linea capitale e sono riferiti a mutui stipulati oltre un decennio fa per l’acquisto della sede sociale e dei relativi lavori di miglioria.

La rinegoziazione del mutuo ne ha ridotto la durata dal 2031 al 2026 nonché il tasso di interesse, mentre è aumentata la rata fissa. Questi i motivi di una riduzione del debito residuo al 30/06 dell’11% contro il 6% degli esercizi scorsi.

Il pagamento delle rate prosegue regolare.

Debiti a Breve termine

·         I Debiti vs/ Fornitori per € 51.109 risultano saldati dopo la chiusura del bilancio.

·         Le Fatture da Ricevere per € 9.089 rappresentano costi di competenza dell’esercizio di cui non si è ricevuta fattura alla chiusura del bilancio.

·         I Debiti per Ritenute da Versare per € 19.673 scaturiscono quasi totalmente dal pagamento dei compensi dei docenti effettuati nel mese di giugno.

·         I Debiti vs/ Inps per € 11.548 scaturiscono dal pagamento degli stipendi e dei compensi Co.Co.Co effettuati nel mese di giugno.

·         Personale c/ Retribuzione per € 2.760 rappresenta il debito verso il personale dipendente relativo agli stipendi di giugno.

·         I Debiti vs/ Docenti per € 6.476 scaturiscono da prestazioni già rendicontate, ma non ancora liquidate per mancanza degli estremi di versamento al momento della chiusura del bilancio.

Ratei e Risconti

Per l’esercizio 17/18 si è esteso a qualsiasi costo e ricavo il principio della competenza. Questo il motivo di un sensibile scostamento rispetto gli anni precedenti. Le principali voci interessate tuttavia rimangono le iscrizioni anticipate ai corsi del nuovo anno il costo delle Guide, i ratei di tredicesima maturati dai dipendenti e consulenze professionali.

Perdita d’esercizio

La perdita d’esercizio ammonta a € 2.052,89 e si propone all’ Assemblea dei Soci di rimandarla all’ Esercizio successivo.

CONTO ECONOMICO

In generale il Valore della produzione Istituzionale è pari a € 534.127 contro i € 485.468 dell’esercizio precedente, con un incremento del 10%.

Il Valore della produzione Commerciale è pari a € 37.613 contro i € 30.226 dell’esercizio precedente, con un incremento del 24%.

Contributi frequenza e quote associative

Ammontano complessivamente a € 414.667 con un incremento del 2,5% rispetto all’ esercizio precedente (circa 10 mila euro).

Contributi da Regione Piemonte e Enti diversi

Comprende i contributi di Fondazioni bancarie già rendicontate, contributi di Enti per progetti didattici e della Regione Piemonte.

Non sono state contabilizzate, per prudenza, i contributi da Enti (Regione e Fondazioni) deliberati per i quali non si è ancora perfezionata la pratica con la rendicontazione del progetto.

Spese per il personale operativo.

Il costo del personale operativo si riduce del 4,9%. Nella sua composizione cresce del 6% il costo del personale dipendente (€ 47.095), rimane sostanzialmente stabile (-1%) il costo dei docenti (€ 230,154), mentre si riduce del 60% il costo dei collaboratori (€ 10.325).

Interessi su mutui

Il decremento del 13,7%, come già illustrato prima, è dovuto alla rinegoziazione del mutuo ipotecario sull’immobile.

Spese di gestione

·         I costi di gestione delle sedi, incluso Palazzo Ferrero, si rilevano per € 38.153.

·         I costi per la gestione delle attività istituzionali e commerciali si rilevano per € 108.470

·         Le commissioni bancarie si rilevano per € 2.581

·         I costi per godimento beni di terzi si rilevano per € 28.295

Imposte e Tasse

Le imposte e tasse comprendono la Tarip, l’imposta sulla pubblicità e l’imposta di bollo

Accantonamento al Fondo imposte e Tasse

Rappresenta le imposte IRES e IRAP di competenza dell’esercizio 2017/2018.

Biella, 30 agosto 2018

[f.to in orig.] Giuseppe Dindelli, tesoriere

Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti
sul bilancio chiuso al 30 giugno 2018

Signori Soci,

con questa relazione i Revisori riferiscono sui controlli legali dei conti che essi hanno eseguito nel corso dell’esercizio 2017/2018, conclusosi in data 30 giugno 2018.

Con la presente relazione Vi rendiamo pertanto conto del nostro operato.

Nell’ambito della nostra attività di controllo legale dei conti, abbiamo verificato la regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione nelle scritture contabili dei fatti di gestione.

Abbiamo ottenuto dagli Amministratori informazioni sul generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile evoluzione, nonché sulle operazioni di maggiore rilievo, per le loro dimensioni o caratteristiche, effettuate od effettuande dall’associazione e possiamo ragionevolmente assicurare che le azioni poste in essere sono conformi alla Legge ed allo statuto sociale.

Relativamente al bilancio d’esercizio chiuso al 30 giugno 2018, Vi informiamo di aver vigilato sull’impostazione data allo stesso e, a tale riguardo, non abbiamo osservazioni particolari da riferire.

Si constata la regolarità dei pagamenti delle rate dei mutui ipotecari contratti nei confronti di istituti bancari; gli stessi hanno visto un ulteriore calo dell’indebitamento.

Di detto bilancio riportiamo sinteticamente i principali dati:

Conto economico consuntivo

Elementi positivi/ricavi

€ 571.740,85

Elementi negativi/costi

€ 573.891,08

Perdita dell’esercizio

€    2.150,23

Vi invitiamo pertanto ad approvare il bilancio così come redatto dal Vostro Consiglio d’Amministrazione, provvedendo successivamente alla copertura della perdita di € 2.150,23 (duemilacentocinquanta/23) tramite l’utilizzo dei contributi di enti pubblici e privati.

In fede.
Biella, 14 settembre 2018

Il Collegio dei Revisori dei Conti

[f.to in orig.] Dott. Domenico Calvelli, Dott.ssa Renza Clelia Candellero, Dott. Alberto Solazzi

ultimo aggiornamento di questa pagina: lunedì 10 dicembre 2018